Venezia, fuori orario

Apertura edicola ai Giardini
1 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Apertura edicola ai Giardini
Footing sugli Sciavoni
2 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Footing sugli Sciavoni
Netturbino su Riva degli Schiavoni
3 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Netturbino su Riva degli Schiavoni
Rifornimento sugli Schiavoni
4 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Rifornimento sugli Schiavoni
Si aprono le bancarelle
5 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Si aprono le bancarelle
Footing in San Marco
6 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Footing in San Marco
Netturbino e Sorelle in San Marco
7 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Netturbino e Sorelle in San Marco
Portici di Palazzo Ducale
8 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Portici di Palazzo Ducale
Davanti al Florian
9 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Davanti al Florian
Rifornimenti in San Marco
10 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Rifornimenti in San Marco
Netturbino su Rialto
11 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Netturbino su Rialto
Via Garibaldi
12 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Via Garibaldi
Piazza San Marco e le Procuratie Vecchie
13 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Piazza San Marco e le Procuratie Vecchie
Campiello de la Feltrina
14 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Campiello de la Feltrina
Campo S. Stefano
15 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Campo S. Stefano
Tavolini in Campo S. Stefano
16 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Tavolini in Campo S. Stefano
Fine di via Garibaldi
17 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Fine di via Garibaldi
Corte de Cà Sarasina
18 / 18 prev / next pause play enlarge slideshow
Corte de Cà Sarasina

Venezia, la città più fotografata al mondo, rappresenta una sfida irrinunciabile per un appassionato di fotografia con l'ambizione di riuscire a cogliere qualcosa di nuovo o di insolito o, quantomeno, a evitare logore ripetizioni.
Molti fotografi (quelli che possono fregiarsi del titolo senza millanteria) hanno già calpestato il serenissimo suolo in tutte le sue varianti stagionali ed io ho guardato per anni, o per decenni,le fotografie di alcuni di loro (G. Gardin, Roiter, Campigotto, Kenna, Thomas) nella speranza di ottenerne benefici per osmosi.
Alla fine l'idea è stata quella di uscire a zonzo nelle ore o nei luoghi in cui i turisti (gli altri) non ci sono, dormienti o irreggimentati altrove.
Alla mattina presto e di notte quando la città, ed i suoi abitanti, vivono la condizione di non assediati.
E quando si svolgono quelle attività preparatorie alla affollatissima quotidianità oppure quando le calli, i porteghi, sottoporteghi, campi e campielli e canali ritrovano il silenzio.
(Fotografie scattate nel marzo 2013. Queste ed altre fotografie sono state esposte nel Giugno 2013 c/o Laboratorio I° Aprile a Milano e inserite in un libro fatto stampare nel maggio 2013 presso Blurb)






Buy this book


Una versione arricchita di altre fotografie, dal titolo "Venezia, anche fuori orario" è stata stampada presso Blurb.
Clicca qui per vedere l'anteprima

loading