Muri&Colori

I muri rappresentano un po' lo specchio della gente che gravita attorno.
O perchè ci abita o perchè ci passa o perchè raramente ci passa qualcuno.
Muri bianchi, lindi, levigati.
Oppure coloratissimi.
O anche anonimi,grigi, tetri.
Oppure scrostati, ammuffiti, ignorati.
O ancora riempiti di scritte fatte da innamorati, da arrabbiati, da annoiati, da artisti in erba.
I muri delimitano, limitano, chiudono, inglobano, asfissiano.
Ma anche proteggono, rincuorano, tengono al caldo, riuniscono, congiungono.
I muri ritratti nelle foto sono in prevalenza di Burano, dipinti e ridipinti dagli abitanti con amorevole e marinaresca ostinazione.
(Fotografie scattate nel marzo 2014. Insieme ad altre sono state inserite nel libro omonimo fatto stampare formato 30x30 nell'aprile 2014 presso Blurb)

I muri sono freddi, anonimi, duri, inamovibili, algidi.
Ma dentro quattro mura può esserci calore, solidarietà, amore, complicità, passione.
I muri possono essere curati, dipinti, candidi, lisci, rugosi, ricoperti di scritte o disegni; oppure possono essere scrostati, rotti, abbandonati.
Il tempo può dare loro valore o sofferenza.
Contro i muri possono consumarsi azioni oscure, torbide oppure eroicheo tragiche, da ricordare con una lapide.
Ma i muri possono anche essere una meravigliosa tavolozza di colori, illuminata dal sole radente del mattino e allora sono solo un caldo rifugio.






Buy this book

loading